EGYPT

Chi pensa che il viaggio di nozze in Egitto sia ormai superato sbaglia di grosso. Il viaggio in Egitto, se strutturato tra parte storica e parte mare, è un’esperienza indimenticabile che non ha nulla da invidiare ad un viaggio oltreoceano.

Certo la vacanza va studiata nei particolari facendo gli abbinamenti giusti per non perdersi le potenzialità di un magnifico viaggio tra storia e natura.

Lo diciamo con sicurezza perchè l’Egitto lo conosciamo molto molto bene.. abbiamo soggiornato in tutte le località più note che affacciano sul Mar Rosso spingendoci fino al vicino Sudan. Siamo stati sulla costa nord che guarda il Mediterraneo, abbiamo visitato la capitale Il Cairo e  navigato lungo il Nilo. Abbiamo riposato nelle oasi del deserto roccioso del Sinai e in quelle suggestive del Sahara sabbioso verso la Libia..

Un viaggio di 18 notti riesce a soddisfare completamente la coppia. In alternativa anche con 14 notti si riesce a creare un ottimo pacchetto.

  • CROCIERA SUL NILO da 4 a 7 notti

Partiamo con la classica, ma sempre incredibile, crociera sul Nilo.

Volo su Luxor e trasferimento sul fiume. Quindi, imbarco per la crociera di 7 giorni per l’itinerario lungo e di 4 giorni se scegliamo la crociera breve.

Le visite sono tante e condensate in poco tempo, quindi, bisogna farsi trovare pronti all’alba per poi riposare nel tardo pomeriggio rinfrescandosi sul ponte della nave che si sposta lenta sul Nilo. Come detto si parte da Luxur con la visita alla Valle dei Re e al Tempio di Karnak. Poi ci si sposta verso sud per ammirare Edfu, Kom Ombo e Assuan con l’incantevole lago Nasser formatosi dopo la costruzione della grande diga, dove non potete lasciarvi sfuggire un’uscita in feluca. Imperdibile. In ultimo, tappa al tempio di Abu Simbel al confine egiziano con il Sudan.

Per la risalita verso la capitale si può scegliere se arrivare a Il Cairo in battello godendosi la navigazione o se ripartire da Luxor con un volo. Dipende dai giorni che avete a disposizione.

  • SIWA 1 notte

Opzionale e consigliato solo se apriranno l’aeroporto di Siwa collegandolo a Luxor o Il Cairo. E’ una tappa magnifica, che lascia senza fiato. Le rovine dell’antica città di sale, le catacombe e le sorgenti cirdondate dal deserto sabbioso. I resort 5 stelle con piscine naturali per ristorare il corpo e la mente dopo le fatiche della crociera. Ed infine un tuffo nel Sahara..

  • IL CAIRO 3 notti

Non è possibile preparare un tour in Egitto senza far tappa a Il Cairo. Tappa fondamentale del viaggio è la visita alla piana di Giza dove si possono ammirare le tre piramidi e la sfinge. Il nostro consiglio è quello di trovare asssieme l’hotel in questa zona più tranquilla rispetto alla vicina capitale. Sempre al Cairo è obbligatoria la visita al museo Egizio dove si trovano reperti dal valore inestimabili e in ottimo stato di conservazione. Tra questi naturalmente la famosa maschera del faraone Tutankhamon. Infine una visita alla città e al suo mercato prima di riprendere il volo.

La città è in sicurezza ma il consiglio è quello di muoversi in gruppo e di preparare l’itinerario in anticipo.

  • MARSA ALAM 7 notti

La scelta per la parte mare è sofferta ma per la nostra proposta l’ha spuntata la zona più a sud di Marsa Alam. La zona mantiene le aspettative riguardo la barriera corallina e la vita marina che troviamo attorno, ma a nostro parere propone qualcosa in più come escursioni e una scelta più diversificata sui resort e sulla loro posizione con la possibilità di trovare vere e proprie spiagge di sabbia.

Assolutamente da visitare le isole Hamata atolli che emergono in mare aperto. Sataya alla ricerca dei gruppi liberi di stenelle un bellissima varietà di delfino o degli squali pinna nera. Infine una pausa nel paradiso fatto di spaigge sabbiose di Sharm El Luli. Con un po’ di fortuna in questa zona è possibile vedere il tenero e pacifico dugongo..

Per chi preferisce una vita notturna più movimentata resta comunque sempre valida l’opzione SHARM EL SHEIK che offre una barriera intatta in moltissimi punti e le bellisime uscite nel parco di Ras Mohamed e nel deserto roccioso della penisola del Sinai.

A nostra esperienza a Sharm la variabile vento rischia di dare più fastidio rispetto a quanto pùò succedere a Marsa Alam comunque ventosa.

 

PERIODO CONSIGLIATO

  • PERIODO MIGLIORE: da aprile a giugno. da settembre a ottobre.
  • PERIODO DISCRETO: inizi di novembre. tutto il mese di marzo.
  • PERIODO SCONSIGLIATO: luglio agosto (troppo caldo per il tour). Da metà novembre a febbraio (per la parte mare rischio basse temperature)

PRO E CONTRO

  • PRO: parte storica tra le più belle e ben tenute del mondo. Visita all’unica meraviglia del mondo antico ancopra intatta. Fare immersioni o snorkeling nella seconda migliore barriera corallina al mondo. Possibilità di fare il bagno con i delfini in libertà. Mare caldissimo. Viaggio corto e poco fuso orario. Costo relativamente basso. Itinerante e con esperienze diverse tra loro.
  • CONTRO:  viaggio che si può fare anche spezzando la parte mare e la parte itinerante in altri momenti data la relativa vicinanza.

HAMATA

SATAYA

GIOCA CON IL QUIZZONE

Ed infine.. Metti alla prova le tue conoscenze di viaggiatore.. perlustra assieme a noi i posti più conosciuti e gli angoli più nascosti… Scopri le curiosità e divertiti.. seguici e scopri le nostre iniziative..  22 domande a risposta multipla in un divertente gioco a tema EGITTO.. Buon divertimento

.